da sinistra Domenico, Franco, Nunzia, Antonella, Roberto, Pasquale e Salvatore